Focaccia Barese? Ovunque tu sia!

La focaccia barese è una specialità che si consuma un pò in tutta la Puglia ma che trova la sua massima espressione proprio in quel di Bari. Se avete occasione di fare un giro nel capoluogo pugliese, scoprirete che in quel  di Bari Vecchia i panifici che la vendono sono davvero molti. Non si può dire lo stesso del resto d’Italia, dove la focaccia barese non si trova facilmente, o meglio forse si può trovare un’imitazione della focaccia barese, ma non l’originale. I tentativi di imitarla sono davvero innumerevoli, e c’è perfino chi si è inventato di venderla sotto varie forme: surgelata, precotta, a spicchi, più o meno farcita…però, bisogna ammettere, la focaccia barese è solamente una, calda, fragrante ed inimitabile. 

Come fare una vera focaccia barese a casa (anche senza essere baresi)

Punto 1: baresi si nasce, non si diventa!

Per fare una straordinaria, deliziosamente fragrante ed untuosa (nella sua accezione positiva, perchè in questo caso l’accezione E’ positiva) focaccia barese, bisogna sentirsi un pò baresi “inside”. Concentratevi! Non lasciate nulla al caso! A Bari la focaccia è un rito: abbiate cura di scegliere farine buone, olio buono (per davvero), pomodori maturi e succosi, olive di qualità (non quelle denocciolate a poco prezzo!).

Punto 2: procuratevi la teglia adatta. E ruota sia!

Non sognatevi nemmeno di fare una focaccia barese in una teglia quadrata e magari di metterci sotto la carta da forno. Eresia! Serve una bella teglia rotonda, di ferro, robusta e navigata….da ungere e surriscaldare a dovere!!!

Punto 3: attenzione alle correnti d’aria!

La focaccia barese non deve prendere freddo! Non lavorate l’impasto con ingredienti freddi e caldi, tutto deve essere a temperatura ambiente. Non lasciate l’impasto in balia di odiosi spifferi d’aria, potrebbe risentirne. Amate il vostro impasto, prendetevi cura di lui!

Ma non finisce qui….altri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *