Pizza fatta in casa: 5 errori da non fare

La ricetta più amata dagli italiani: come fare la pizza fatta in casa con un’ottima cottura

Tra le ricette più apprezzate dal popolo italiano (e non solo), vi è quella della pizza: infatti, sono in tanti a cimentarsi nella preparazione della pizza fatta in casa con una ricetta trovata dal web. A volte però bisogna fare attenzione agli errori comuni in cui si può incorrere.

Pizza fatta in casa: la cottura è una fase delicata

Iniziamo parlando del primo errore comune ovvero di far lievitare la pasta per pizza in frigo in sole 2 ore: la lievitazione deve essere lunga – circa 12 ore – per consentire all’impasto di gonfiarsi bene se messo in frigo. Se non avete tempo, invece, mettetelo in una scodella oleata, con un canovaccio sopra, nel forno spento! Forse non lo sapete, ma insieme alla lievitazione, la cottura è una delle fasi più importanti per la buona riuscita della pizza fatta in casa con la vostra ricetta. Non avendo il forno a legna, bensì elettrico, è necessario tenere presente che non si può infornare la pizza non appena lo accendete: infatti, sarà necessario raggiungere elevate temperature proprio come quelle usate per i forni a legna. Per un’ottima pizza fatta in casa ed una cottura altrettanto eccezionale sarà necessario far cuocere la pizza prima nella parte più bassa per 10 minuti a 250°C e, dopodiché, si passa alla parte centrale del forno per terminare la cottura e far sciogliere pure la mozzarella. In questa maniera, l’impasto sarà gustoso e croccante!

Pizza fatta in casa veloce

Naturalmente, per preparare un buon impasto non bisogna mischiare tutti gli ingredienti senza una logica: un altro degli errori più comuni che si fanno preparando la pizza fatta in casa veloce riguarda l’aggiunta del sale. Infatti, questo ingrediente deve essere dosato lontano dal lievito: quindi, impastate prima un po’ gli ingredienti e riservate il turno del sale alla fine. Un altro grosso errore è credere che sia inutile l’uso dello zucchero: la vera pizza fatta in casa e la sua ricetta prevedono l’uso dello zucchero per attivare la lievitazione o in alternativa malto o miele. Per fare una pizza fatta in casa veloce, infine, può essere utile provare ad usare il lievito istantaneo: è la soluzione ideale per una pizza last minute capace di accontentare tutta la famiglia.

Base per pizza perfetta

Infine, l’ultimo errore da evitare riguarda l’utilizzo del mattarello: solitamente quando si cucina la pizza fatta in casa seguendo la propria ricetta, lo si usa per stendere l’impasto, ma in realtà sarebbe meglio sfruttare le mani, porzionando l’impasto in una teglia, aiutandosi con l’olio ed i polpastrelli della mano. Se desiderate preparare una base per pizza perfetta, vi suggeriamo di guardare come fa la base della pizza Renato Bosco, una delle personalità più note in Italia del mondo dei lievitati, che ha partecipato pure diverse volte a La Prova del Cuoco.