La miglior pizza in teglia da fare in casa

la miglior pizza in teglia - MyItalian Recipes

La pizza in teglia è un buon compromesso rispetto all pizza della pizzeria (spesso difficile da replicare), perfetta per quando la voglia di pizza c’è ma mancano i mezzi. Con mezzi intendiamo per esempio un forno che raggiunga i 400 gradi o una planetaria. Insomma, ecco qual è la miglior pizza in teglia da fare in casa anche se non si possiedono le “ferrari” di cui sopra. 

La miglior pizza in teglia da fare in casa

I segreti della miglior pizza in teglia da fare in casa sono:

  • acquistare una cosiddetta farina forte, come per esempio una farina 0, una farina 1 o una farina manitoba, che si trovano comodamente al supermercato anche senza essere i maghi della pizza;
  • usare pochissimo lievito (non tutto un panetto!)
  • impastare per tempo (anche il giorno prima)
  • impastare in frigorifero (fino a due tre ore prima di stendere)
  • non “massacrare” l’impasto con il mattarello, ma allargarlo con i polpastrelli.

Detto questo, vediamo la ricetta in cosa consiste…

pizza in teglia ricetta - MyItalian Recipes

Gli ingredienti della miglior pizza in teglia da fare in casa

  • 600 gr di farina 0 (se vi piace un pò di croccantezza potete anche fare metà e metà con la farina di semola)
  • 330 di acqua
  • 5 gr di lievito (un quinto del panetto fresco da 25 gr)
  • 20 ml di olio
  • 10 gr di sale
  • 10 gr di zucchero

Questo impasto è ottimo per ottenere una buona pizza in teglia. La pizza in teglia in questo senso è anche chiamata “ad alta idratazione” perchè l’impasto assorbe molta acqua.

Il procedimento per preparare la miglior pizza in teglia da fare in casa

  • Impastate tutti gli ingredienti lasciando per ultimo il sale.
  • Impastate bene fino a quando l’impasto non comincerà ad “incordare”, cioè a sembrare molto elastico e “filante”.
  • Lavoratelo a più riprese ogni 15 minuti per 3 o 4 volte, ripiegandolo ogni volta come fosse un libro.
  • Poi lasciatelo 2 o 3 ore fuori dal frigo
  • Al termine di queste due o tre ore, riponetelo in una ciotola unta d’olio, ungete anche la superficie dell’impasto, copritelo con la pellicola a contatto e lasciatelo in frigo sino all’indomani.
  • Il giorno seguente toglietelo dal frigo e stendetelo con i polpastrelli su una leccarda da forno ricoperta di carta forno, oppure formate i vostri panetti.
  • Lasciatelo lievitare un altro pò, poi farcite e cuocete a 250 gradi in forno statico.

Vi è piaciuta la ricetta della pizza in teglia ad alta idratazione? Mandateci le vostre foto!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *