Ingrediente

cognac

Uno dei distillati francesi tra i più conosciuti ed apprezzati sia da bere da solo sia come ingrediente per preparare gustose specialità, è sicuramente il cognac: sebbene storicamente sia più giovane rispetto all'armagnac, il cognac costituisce senz'ombra di dubbio un vero primato di fama all'interno della famiglia delle acquaviti francese, e viene prodotto a partire da quattro principali vitigni, che sono rispettivamente l'ugni blanc, cui segue per ordine di importanza il folle blanche (condiviso con l'armagnac), il sémillon e, infine, il colombard. Il cognac trova spazio sia come superalcolico da gustare al termine di una cena sia come ingrediente importante per preparare primi e secondi piatti particolarmente gustosi.

Uso in cucina

Il cognac può essere gustato semplicemente come distillato al termine di una cena importante, come del resto, può essere sfruttato per dare un gusto particolare a specialità culinarie più o meno ricercate.

Conservazione

Come ogni altro distillato, il modo corretto per conservare il cognac è quello di riporlo all'interno di un ambiente buio, asciutto e fresco.

Curiosità

Per gustare nel migliore dei modi il cognac, è bene fare uso di un bicchiere a tulipano, grazie al quale è possibile apprezzare i profumi di questo distillato.

Elenco ricette

Ancora nessuna ricetta...

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)