insalata di nervetti

Fai la spesa dal nostro shop online

Olive Leccine denocciolate e condite

Olive Leccine denocciolate e condite

Olive nere Celline

Olive nere Celline

Peperoni grigliati in agrodolce

Peperoni grigliati in agrodolce

Patè di peperoni

Patè di peperoni

Le Chianche, Olio Extravergine Fruttato Intenso

Le Chianche, Olio Extravergine Fruttato Intenso

Piatto fondo 23cm in Terracotta

Piatto fondo 23cm in Terracotta

Pomodori secchi al sole sott'olio

Pomodori secchi al sole sott'olio

Scatola regalo con prodotti tipici dalla Puglia

Scatola regalo con prodotti tipici dalla Puglia

Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!

Preparazione

i "nervetti" sono le cartilagini del manzo lessato a lungo, in ristretto, tanto da staccarsi da soli. messi in una tazza con un peso sopra diventano, a freddo, una massa unica che si affetta sottilmente, si condisce con cipolline tagliate sottili (messe per mezz'ora in acqua fredda per perdere l'afrore), sugo di limone o aceto, poco olio e prezzemolo trito, con una puntina di aglio. i "gnervitt", dopo pressati, si possono affettare alti mezzo centimetro e ritagliare a bastoncini, impanati e fritti come la cotoletta alla milanese, serviti con spicchi di limone. meglio se ai "gnervitt" resta attaccata un po' di carne, come nella testina di vitello.

Commenti