Ingrediente

bulgur

Tra le specialità che fanno grande e ricca di varietà la cucina del Medio Oriente, si trova senz'altro anche il burgur: quest'ultimo viene preparato a partire da chicchi di grano duro i quali vengono in seguito sottoposti a cottura al vapore, una successiva essicazione e, in definitiva, anche un processo di macinatura. Una delle caratteristiche più apprezzate del burgur, è l'elevato contenuto di fibre - una particolarità sempre più ricercata nel presente - nonché la ricchezza di preziosi sali minerali e, infine, la buona concentrazione di vitamina B. Una delle ricette più famose all'interno della quale il burgur regna incontrastato, è sicuramente il tabbouleh.

Uso in cucina

La versatilità del bulgur è veramente proverbiale: quest'ultimo si può utilizzare senza problemi quale sostituto del riso, in modo particolare all'interno di insalate o anche di minestre.

Conservazione

Per evitare che il burgur si possa rovinare, è bene conservarlo in un recipiente ben richiuso che venga sistemato in un luogo buio, asciutto e al riparo dall'umidità.

Curiosità

L'origine del burgur sarebbe da ricercare molto lontano nel tempo e, dal punto di vista geografico, nell'area in cui erano stanziati i popoli curdi.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)