Ingrediente

tequila

La tequila è un distillato messicano, che può essere prodotto con questa denominazione soltanto nel paese del Centro America - e più precisamente nello stato Jalisco, a partire dall'agave blu - quest'ultima in ragione del fatto che viene sfruttata per lo scopo di ottenerne un distillato, viene denominata agave tequilana. A seconda della percentuale di contenuto di agave blu, la tequila è più o meno pura, e a ciò si può aggiungere anche della canna da zucchero o, in alternativa, anche dello sciroppo a base di granoturco. La tequila si contraddistingue in genere per avere un tenore alcolico che si attesta tra i 35 e i 45 gradi, e la stessa si ottiene attraverso due distillazioni.

Uso in cucina

Come ogni distillato, la tequila è perfetta per concludere al meglio una cena: la stessa si può gustare in diversi modi, come per esempio con il limone e il sale, come del resto, si usa per preparare cocktail.

Conservazione

La tequila deve essere conservata, come la maggior parte dei distillati, in un luogo fresco, asciutto e buio, mantenendo perfettamente chiusa la bottiglia.

Curiosità

Il nome di questo distillato, tequila, in lingua messicana ha un significato piuttosto esplicativo: si traduce infatti in italiano con il termine di vulcano.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)