Tutti i passi per la preparazione

Servite le trofie caldissime.

Consigli
Per preparare al meglio questa ricetta, vi diamo due consigli: il primo è di togliere la salsiccia dal suo budello prima di metterla in padella. Non tagliuzzatela in padella con il budello, ma sgranatela prima quindi. Il risultato sarà migliore! Il secondo consiglio che vi diamo è invece il seguente: se avete tempo, arrostite i peperoni e pelateli per bene prima di procedere alla preparazione della ricetta. L'esito sarà ancora migliore!
Curiosità
Forse non tutti sanno che le trofie sono un formato di pasta tipico della liguria ed in particolare della cittadina di Sori, in provincia di Genova. Il loro nome sembra risalire al termine dialettale genovese "strufuggià", che vuol dire strofinare, e che richiama il gesto che si fa proprio per arrotolare la pasta con le mani dando vita appunto alla trofie. Ma questa non è l'unica spiegazione etimologica che si dà del nome trofie: esso potrebbe anche derivare dal verbo torcere, o ancora dal greco trophe che vuol dire nutrimento.

Ricette popolari

passate e sughi pugliesi
Il ricettario dei dolci

Scarica gratuitamente lo speciale ricettario dei Dolci.
Riceverai il collegamento per scaricarlo via email:

5 + 2 ?
(leggile qui)