pecora alla callara

Ingredienti

Fai la spesa dal nostro shop online

Tarallini alle cime di rapa

Tarallini alle cime di rapa

Luminaria a forma di cuore

Luminaria a forma di cuore

Mix latticini (mozzarella, burrata, nodi e bocconcini)

Mix latticini (mozzarella, burrata, nodi e bocconcini)

Pesto di basilico Biologico & Demeter

Pesto di basilico Biologico & Demeter

Olio extravergine Primoljo, bottiglia Gallone 0,250 lt

Olio extravergine Primoljo, bottiglia Gallone 0,250 lt

Luminaria da tavola fico d'India

Luminaria da tavola fico d'India

Caciocavallo affumicato

Caciocavallo affumicato

Grande antipasto del Salento

Grande antipasto del Salento

Indicazioni per la preparazione
200 minuti di preparazione
15 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Ricetta tipica dei pastori abruzzesi: tagliare a pezzetti la carne di pecora e togliere accuratamente il grasso. Mettere quindi la carne in un grande recipiente, meglio se in una caldaia di rame di media grandezza, e ricoprirla di acqua fredda e vino bianco. Schiumare ai primi bollori, continuando fin quando è necessario. Aggiungere dopo un'ora di cottura gli altri ingredienti e cuocere per 3 ore circa a fuoco basso. Il tempo di cottura dipende dalla tenerezza della carne. Servire calda. Questa ricetta deriva dall'usanza degli antichi pastori che erano soliti cuocere la pecora "crepata" a causa del timpanismo alimentare acuto. "Crepatella di pecora", ma sempre buona da mangiare, purché sventrata immediatamente, altrimenti le carni prenderebbero cattivo sapore.

Commenti