Cavolfiori sott'aceto

Mangiare determinati frutti o alcune verdure al di fuori della stagione, acquistando quelle che giungono nei nostri supermercati da chissà quale parte del mondo, è un'abitudine che non aiuta a contenere la portata dell'inquinamento e dell'impatto delle attività umane sull'intero ecosistema. Ci sono però le debite eccezioni da fare e, soprattutto, bisogna sempre considerare che potremmo noi stessi, in casa, sottoporre alcuni prodotti dell'orto a speciali cotture o sistemi di conservazione che ci permettano di gustarli anche fuori stagione. Proprio per non rinunciare a ciò, siamo andati alla ricerca di una ricetta perfetta per conservare un po' di cimette di cavolfiore da gustare anche fuori stagione, ed abbiamo trovato i preziosi consigli del nostro chef, che condividiamo con voi nella speranza che vi possano aiutare a preparare dei cavolfiori sott'aceto all'altezza delle vostre aspettative. Siete pronti ad assaporare la vostra verdura preferita anche quando al mercato non c'è nemmeno l'ombra della stessa?

Ingredienti

Fai la spesa dal nostro shop online

Zucchine sott'olio essiccate al sole

Zucchine sott'olio essiccate al sole

Peperoni cherry sott'olio ripieni con tonno

Peperoni cherry sott'olio ripieni con tonno

Pomodori secchi al sole sott'olio

Pomodori secchi al sole sott'olio

Peperoni secchi sott'olio ripieni con tonno

Peperoni secchi sott'olio ripieni con tonno

Zucchine secche sott'olio ripiene con tonno

Zucchine secche sott'olio ripiene con tonno

Pomodori ciliegini sott'olio essiccati al sole

Pomodori ciliegini sott'olio essiccati al sole

Pomodori secchi sott'olio ripieni con tonno

Pomodori secchi sott'olio ripieni con tonno

Melanzane a filetti rustiche sott'olio

Melanzane a filetti rustiche sott'olio

Indicazioni per la preparazione
20 minuti di preparazione
2 minuti di cottura
5 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!

Preparazione

Lavare per bene il cavolfiore quindi dividerlo in "cimette" piccole. Preparare una soluzione di acqua e aceto con sale e zucchero, quindi sbollentare i cavolfiori per 2 minuti, poi farli raffreddare su un panno asciutto. Sterilizzare dei vasetti, quindi disporre al loro interno i cavolfiori.
Aggiungere un pò di grani di pepe alla soluzione nella quale avete fatto bollire i cavolfiori. Quando la soluzione sarà quasi fredda, versarla nei vasetti fino all'orlo, quindi tappare e lasciare riposare al buio e al fresco per almeno 40gg.

Consigli
Per poter gustare al meglio il risultato del vostro lavoro, lasciate riposare i vostri cavolfiori sott'aceto per un periodo di almeno un mese e mezzo.
Curiosità
Per evitare di riempire la casa di quel caratteristico odore che si spande nell'aria durante la cottura, potete aggiungere una mollica di pane intinta nell'aceto.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Informazioni aggiuntive

Cavolfiore sott'aceto senza cottura

Preparare il cavolfiore sott'aceto senza cottura è molto comodo e veloce e ci consente di mantenere intatte tutte le proprietà nutrizionali del cavolfiore. Per preparare la ricetta si usa una tecnica chiamata pickling. E' una tecnica tipicamente anglosassone che si basa sul concetto di fermentazione lattica. E' un metodo di conservazione degli ortaggi crudi. Per fare il cavolfiore sott'aceto senza cottura usiamo il quick pickling. Si versa un liquido acidificante che abbassa il ph della preparazione, favorendo la conservazione del prodotto per un lungo periodo. Ma non solo si conserva il prodotto: esso assume anche un ottimo sapore vagamente acidulo. Il liquido che si versa sul prodotto è chiamato brine e può essere caldo o freddo. Per preparare il cavolfiore sott'aceto senza cottura potete preparare l'hot brine, una salamoia aromatizzata come volete voi, fatta bollire e poi versata calda sulle cimette di cavolfiore. Fate bollire aceto di vino, acqua, sale, zucchero, e poi aggiungete quello che meglio desiderate tra grani di pepe nero o altre spezie.

Cavolfiore sott'aceto bimby

Il cavolfiore sott'aceto bimby è una ricette molto pratica e veloce da preparare con il famoso robot da cucina Bimby. Tagliate il cavolfiore in cimette e tenetelo da parte. Versare nel boccale acqua e sale (100 grammi ogni litro d'acqua) e fate sciogliere per 15 minuti a 100 gradi alla velocità 2. Lasciate raffreddare la salamoia. Quando è fredda, versarla sul cavolfiore. Il giorno dopo scolare il cavolfiore, sciacquarlo velocemente sotto acqua corrente, poi collocare tutte le cimette ben divise tra di loro su carta assorbente. Quando sono asciutte, collocarle nei vasi assieme, per esempio, a qualche grano di pepe. A questo punto aggiungere anche l'aceto. Chiudere bene i vasi assicurandosi che tutte le cimette siano ben coperte di aceto. Si conserva in luogo fresco e buio e dopo un mese si può gustare.

Cavolfiore sott'olio

Vediamo ora come si prepara il cavolfiore sott'olio. Versate in una pentola aceto di vino (un litro e mezzo) e vino bianco 250 ml. Aggiungete quello che vi piace: pepe nero in grani, cannella, dragoncello, quello che vi sembra sia maggiormente di vostro gradimento. Quando il tutto bolle, tuffatevi le cimette di cavolfiore e fatele bollire per 4 - 5 minuti non di più. Dopodichè spostatele su un canovaccio e fatele asciugare. A questo punto quando il tutto è raffreddato e asciutto, spostate in un vaso ben sterilizzato e coprite con dell'eccellente olio EVO. Anche qui conviene attendere qualche settimana prima di gustare! 

Commenti