Crescia di pasqua col formaggio

La crescia di Pasqua al formaggio è una pizza lievitata tipica delle tradizioni pasquali marchigiane ma la si trova molto anche nel Lazio. Questo lievitato salato è realizzato con un impasto semplice di farina e uova a cui si aggiungono il parmigiano e il pecorino grattugiati. Se preferite, potete aggiungere all'impasto anche cubetti di Emmental o provola per renderlo ancor più gustoso! Fate raffreddare la vostra crescia una volta cotta e accompagnatela con salumi, formaggi e un bicchiere di vino rosso!
È chiamata anche pizza al formaggio ed è gustosa a qualsiasi palato.
Piacevole da mangiare ancora calda e buona anche il giorno dopo, se ve ne avanza!
Farla è veramente semplice, richiede poche mosse ma tanta pazienza nell’aspettare che la lievitazione abbia il suo corso.
Allora coraggio, seguite la nostra ricetta passa per passo e potrete ottenere il risultato migliore che amici e parenti apprezzeranno a tavola con voi.

Ingredienti

Fai la spesa dal nostro shop online

Liquore allo zafferano

Liquore allo zafferano

Taralli alle olive leccine e capperi

Taralli alle olive leccine e capperi

Frisa di grano 500gr

Frisa di grano 500gr

Ciotola piccola Terracotta 9cm Marrone

Ciotola piccola Terracotta 9cm Marrone

Olive celline denocciolate, in salamoia

Olive celline denocciolate, in salamoia

Pomodori secchi sott'olio biologici

Pomodori secchi sott'olio biologici

Principessa in ceramica

Principessa in ceramica

Friselline di grano senatore cappelli

Friselline di grano senatore cappelli

Indicazioni per la preparazione
200 minuti di preparazione
60 minuti di cottura
8 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!

Preparazione

Preparate il lievitino impastando 125 g di farina con il lievito sciolto in poca acqua tiepida. Fatelo lievitare per un'ora e aggiungete il resto della farina, i formaggi, il burro, un cucchiaio di olio, il sale e 3 uova una per volta. Lavorate in modo energico l'impasto e trasferitelo in uno stampo circolare stretto e alto rivestito di carta da forno. Lasciatelo lievitare per la seconda volta per almeno due ore. Quando l'impasto avrà raggiunto il bordo dello stampo, spennellate la superficie con l'uovo rimasto sbattuto con i 2 cucchiai di olio di oliva. Infornate a 200° per circa 20 minuti, abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per circa 40 minuti. Servite la crescia fredda, accompagnandola con formaggi e salumi.

Consigli
Quando sfornate, capovolgete lo stampo su una gratella da pasticceria, in modo che perda vapore.
Curiosità
La crescia sembra avere un'ascendenza comune con la piadina romagnola da cercare nel pane in uso presso l'esercito bizantino.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti