"busiati" col pesto trapanese

Ingredienti

Fai la spesa dal nostro shop online

Pesto di melanzane secche, con pistacchio di bronte

Pesto di melanzane secche, con pistacchio di bronte

Pesto di olive leccine, con mandorle pugliesi

Pesto di olive leccine, con mandorle pugliesi

Orecchiette con pesto alle cime di rapa e antipasto

Orecchiette con pesto alle cime di rapa e antipasto

Pesto alla contadina, con mandorle pugliesi

Pesto alla contadina, con mandorle pugliesi

Pesto di rucola Bio & Demeter

Pesto di rucola Bio & Demeter

Pesto di pomodori secchi, con mandorle pugliesi

Pesto di pomodori secchi, con mandorle pugliesi

Pesto di carciofi, con mandorle pugliesi

Pesto di carciofi, con mandorle pugliesi

Capocollo di Martina Franca

Capocollo di Martina Franca

Indicazioni per la preparazione
40 minuti di preparazione
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Con la farina, le uova e l'olio preparare la pasta che nel trapanese prende il nome di "busiato" e che, con un veloce movimento delle mani, viene arrotolata intorno al "busu" (o al ferro di calza) in modo da ottenere una specie di fusillo. A parte, pelare le mandorle (dopo averle sbollentate per qualche istante), tostarle al forno e tritarle molto finemente. Spezzettare i pomodori e pestarli in un mortaio con sale, basilico, pepe e con gli spicchi d'aglio. Quando la salsa sarà ben amalgamata, aggiungere un poco d'olio d'oliva e le mandorle tritate. Frattanto, in una padella a parte, dorare il pangrattato. Cuocere i "busiati" per cinque minuti in acqua bollente salata, scolarli e condirli con il pesto di pomodori e mandorle. Collocarli nel piatto di portata, cospargerli con il pangrattato e servirli caldi.

Commenti