Ingrediente

farina manitoba

Una delle farine più famose ed apprezzate, tra quelle prodotte a partire dal gran tenero, si trova certamente la farina Manitoba, una specialità originaria dell'America, e si contraddistingue per essere una delle farine forti, con un valore w che si attesta a circa 350. Questa farina, prodotta in una regione del Canada abitata all'epoca dagli indiani Manitoba, era ottenuta a partire da un tipo di grano particolarmente robusto. Tra le tante specialità per le quali questa speciale farina viene utilizzata, in ragione della sua robustezza, si trovano i panettoni, i pandori, le pizze e, infine, una delle specialità più contemporanee, come per esempio il Seitan, una sorta di "carne" per vegani.

Uso in cucina

L'uso in cucina della farina di Manitoba, si riassume generalmente nella preparazione di impasti speciali, come per esempio, quello per la pizza, il pandoro, il panettone, o ancora, per la pasta all'uovo.

Conservazione

Come ogni farina, anche la manitoba va conservata in una confezione ben chiusa, riponendola in seguito all'interno di un luogo asciutto, secco e buio.

Curiosità

Questa farina deve il suo nome al luogo in cui la stessa veniva prodotta e, a sua volta, ai primi abitanti di questa regione del Canada, vale a dire, la tribù dei Manitoba.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)