spongata di brescello

Ingredienti

Fai la spesa dal nostro shop online

Antica ricetta del Salento “Conserva Mara”

Antica ricetta del Salento “Conserva Mara”

Box Regalo DOLCE PUGLIA

Box Regalo DOLCE PUGLIA

Taralli alle olive celline e capperi

Taralli alle olive celline e capperi

Formaggio da tavola, cacio ricotta

Formaggio da tavola, cacio ricotta

Tarallini classici pugliesi

Tarallini classici pugliesi

Box Regalo OSTUNI

Box Regalo OSTUNI

Sixos Negroamaro Rosé IGT Salento

Sixos Negroamaro Rosé IGT Salento

Tenuta Longhe Primitivo Rosso IGT Salento

Tenuta Longhe Primitivo Rosso IGT Salento

Indicazioni per la preparazione
90 minuti di preparazione
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!

Invia la ricetta

Invia la ricetta sulla tua email. Puoi anche registrarti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti
4 + 3 ?
(leggile qui)

Preparazione

E' un dolce di antichissima origine, addirittura romana, se ne trovano tracce nella famosa "cena di trimalcione". Nel reggiano, il suo luogo di origine è brescello, la più antica città gallo-romana dell'emilia. La spongata è ricordata nelle cronache reggiane del quattrocento e del cinquecento, quando la si offriva ad ospiti illustri o addirittura se ne proibiva la confezione, perché troppo ricca e lussuosa, in periodo di carestia. E' un tipico dolce natalizio, ma a brescello lo si trova tutto l'anno come tipica specialità del luogo. Il miele (eccezionalmente zucchero) si fa liquefare aggiungendo un bicchiere d'acqua e lasciando bollire un poco. Unire tutti gli ingredienti indicati (con noci, mandorle, pinoli, cedro tagliati a pezzetti). Lasciar riposare per 15 giorni, mescolando però ogni giorno. Preparare due strati di pasta piuttosto spessa bucherellandoli con una forchetta e mettervi in mezzo l'impasto da tempo preparato. Poi al forno caldo cuocere (160°) per circa mezz'ora. Tolta dal forno spolverare con zucchero a velo.