Ingrediente

porro

Tra gli ortaggi più apprezzati per la loro leggerezza, salubrità e per l'apporto calorico particolarmente limitato, si annoverano certamente i porri, che si possono mangiare crudi o, a seconda dei gusti, anche cotti all'interno di primi e secondi piatti più o meno guarniti. Dal punto di vista del contenuto di sostanze nutritive, i porri sono composti per il 90 percento da acqua, e contengono inoltre le principali vitamine, cioè quelle del gruppo A, B e C, sebbene queste ultime siano in concentrazione sicuramente inferiore rispetto alle prime, dove tra l'altro, non mancano nemmeno elementi minerali come magnesio e potassio.

Uso in cucina

In cucina, è possibile utilizzare il porro sia crudo che cotto, in quest'ultimo caso preparando dei primi piatti a base di riso e pasta, come del resto, anche per secondi piatti a base di carne.

Conservazione

I porri si possono contenere all'interno di sacchetti chiusi in frigorifero, o in alternativa, anche in una cantina fresca, buia ed asciutta.

Curiosità

Il porro è uno degli ortaggi antiossidanti tra i più ricercati ed apprezzati, per la sua capacità di contrastare il colesterolo e il cancro.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)