Ingrediente

biscotti

L'origine dei biscotti va ricercata molto lontano nel tempo, considerando come l'origine stessa del nome sia ascrivibile al latino, e più precisamente all'espressione panis biscotus, il cui significato è lampante: pane che è stato cotto due volte. Sebbene oggi la gran parte dei biscotti che si trovano in commercio vengano realizzati con tanto zucchero, in origine, gli stessi venivano preparati perlopiù con il più sano e nutriente miele. I biscotti vengono preparati solitamente a partire da ingredienti quali le uova e la farina, cui si aggiungono anche il burro, il cacao, o tanti altri.

Uso in cucina

In cucina, si usano i biscotti sia come snack da mangiare senza alcunché d'altro, per esempio per merenda o per colazione, come del resto si possono consumare per accompagnare un caffè o, infine, per realizzare determinate preparazioni di dolci e torte più complesse.

Conservazione

I biscotti si possono conservare in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce per tanto tempo: è molto importante, però, che le confezioni degli stessi rimangano ben sigillate.

Curiosità

Sin dall'Antichità, esisteva l'abitudine di preparare biscotti a partire dal miele, cui veniva appunto data una doppia cottura, per permetterne una conservazione più lunga.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)