Ingrediente

vitello

Non è un caso che, tra gli alimenti più indicati soprattutto nei primi mesi di vita degli esseri umani, si trovi anche la pregiata e squisita carne di vitello: quest'ultima, infatti, è contraddistinta da una elevata digeribilità, grazie al ridotto contenuto di grassi, soprattutto dei tagli più pregiati come ad esempio il geretto, il noce, il filetto e il girello. Il vitello si può preparare in tanti modi differenti, per esempio, friggendo delle cotolette o, ancora, cucinando dei nodini in salsa di vino bianco, o infine, un bell'arrosto al forno, in tutti i casi con la certezza di servire un piatto prelibato.

Uso in cucina

I piatti a base di carne di vitello sono numerosi: si parte dalla classica ed intramontabile cotoletta fritta, passando per l'arrosto e tante altre squisitezze, perfette anche per i bambini.

Conservazione

La carne di vitello si può conservare in congelatore per un periodo compreso tra i 3 e i 9 mesi, a seconda che si tratti di bistecche o di carne macinata.

Curiosità

La differenza tra la carne di vitello è sancita dall'età di macellazione dell'animale: il vitello da latte, circa tre mesi di età, è più tenero del vitellone.
Questo ingrediente prevede anche ricette con braciole di vitello, polpa di vitello e ossibuchi di vitello.

Elenco ricette

Speciale Pasqua

Scarica gratuitamente lo speciale e-book di Pasqua: 10 ricette salate + 10 ricette dolci per la tua Pasqua con chi vuoi!
Inserisci la tua email e ti riceverai la tua copia da scaricare.

5 + 2 ?
(leggile qui)